Raggiungere il lettore: 5 tecniche efficaci di copywriting

L’obiettivo di ogni copywriter è quello di raggiungere il lettore per convincerlo prima di tutto a leggere l’articolo e poi a comprare il prodotto o servizio offerto o a iscriversi a un evento. Ogni giorno il copywriter lavora per proporre a Google i contenuti giusti, senza dimenticarsi di usare tecniche di comunicazione persuasiva per raggiungere il lettore e fare in modo che compia l’azione desiderata.

Il tutto tramite una scienza specifica, il web copywriting, che intreccia conoscenze di SEO a ottime capacità di scrittura creativa e persuasiva. Anche per scrivere i tag title e le meta description del tuo sito infatti avrai bisogno di un professionista della parola che convinca le persone a cliccare. Ecco quindi alcuni consigli per fare la differenza online.

  1. Evitare parole sconosciute ai più

Molto spesso i testi online sono ricchi di termini di difficile comprensione, termini tecnici poco conosciuti o ormai superati.  Naturalmente dipende dal testo che scrivo e per chi sto scrivendo, ma in generale vale la regola di semplificare il più possibile le parole o almeno allinearti al tuo target.

  1. Evita parole troppo lunghe

Le parole lunghe rallentano la lettura del testo e influiscono negativamente sulla sua leggibilità, sono difficili da scannerizzare a una lettura veloce e scoraggiano il lettore nel proseguire. Anche qui il consiglio è puntare sulla semplicità.

  1. Semplifica le frasi ma non essere banale

L’equilibrio nella scrittura è la dote del buon copywriter che deve ricordarsi di scrivere a una persona che può cambiare pagina da un momento all’altro: ecco perché devi concentrarti su frasi brevi e decise. Utilizza la punteggiatura, diminuisci il numero di parole per non perdere l’attenzione del lettore.

  1. Usa le parole che attirano l’attenzione

Esistono nella scrittura degli attivatori dell’attenzione che chiamano all’interazione il lettore e sono utili a creare un rapporto con il pubblico. Un esempio sono le particelle discorsive, non dimenticarti di usarle nei tuoi testi.

  1. Interazione con il lettore

Mentre scrivi non stai parlando a uno sconosciuto ma a un potenziale cliente e quindi devi abbandonare le banalità dell’aziendalese, che sempre oggi sempre più finto. Un esempio? Leader di settore. Parla invece con le persone utilizzando il tu per coinvolgerle nel discorso, naturalmente dopo aver fatto uno studio ed essere giunto alla creazione delle tue reader personas.

Concludendo la parola chiave è semplicità e scrittura fatta dalle persone per le persone e non per i motori di ricerca. Persone che cercano informazioni ma vogliono uno stile pulito e attenzioni linguistiche che semplificano l’azione.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...