Tre novità Instagram che devi conoscere

Tante sono le novità in arrivo su Instagram. Andiamo con ordine e vediamo i tre cambiamenti della piattaforma nei prossimi mesi.

Maggiore attenzione ai giovanissimi

Il vice presidente degli affari globali di Facebook, Nick Clegg, ha annunciato nuove funzioni Instagram per ridurre la dipendenza dai social media negli adolescenti e allontanare i giovani dai contenuti dannosi.

Il social media capirà se l’adolescente guarda lo stesso contenuto più volte e in caso di contenuti inadatti inviterà a guardare altro e prendersi una pausa in modo da ridurre il temo trascorso sull’app.

La novità vuole rispondere al report secondo cui Facebook e Instagram sarebbero dannosi per la salute mentale dei giovani. Anche il progetto di una versione di Instagram under 13 è in pausa dato che il social media vuole prendersi il giusto tempo per lavorare con genitori e autorità.

Un alert che avvisa quando Instagram è down

Tra le nuove funzionalità previste da Instagram c’è un alert che indica cosa non funziona e quali problemi sono in corso. Allo stesso modo anche la risoluzione dei problemi sarà annunciata con un alert senza dover ricorrere – come accaduto con il recente down di Instagram e Facebook – a Telegram, Twitter o Linkedin.

Sempre con una schermata sarà spiegata la rimozione di un post o la sospensione dell’account permettendo al titolare di fare ricorso inviando una richiesta allo staff di Instagram.

Un nuovo adesivo in arrivo

L’ultima ma non meno importante funzionalità che il social media sta testando in Brasile è un nuovo adesivo che permette agli utenti di rispondere ad una domanda comune con una reazione a catena. Nel profilo si risponde alla domanda e si ripubblica sulle Stories l’adesivo per continuare la catena.

Si tratta di nuove funzioni che dimostrano l’interesse di Instagram a stare al passo con i tempi e che sicuramente faranno parlare nei prossimi mesi.

Sito per PMI: le caratteristiche

Se sei il titolare di una PMI probabilmente ti avranno detto che non puoi non avere un sito web, ma quali sono le caratteristiche del sito per PMI? Il mio consiglio è lasciar fare all’agenzia di web marketing anche se devi conoscere gli elementi da tenere in considerazione quando si parla di realizzazione siti web.

Definire l’obiettivo da raggiungere

Il sito web della grande azienda e il sito web monopagina dell’artigiano hanno caratteristiche e obiettivi ben diversi e nel secondo caso è importante affiancare una scheda su Google My Business per farsi trovare sulle mappe. L’importante è definire con chiarezza quali sono gli obiettivi del sito web.

Hosting di qualità e dominio

La seconda cosa da fare quando si sceglie di realizzare un sito web è affidarsi a un hosting di qualità, che eviterà che il tuo sito sia poco performante o vada spesso online. Non solo: anche la velocità di caricamento del sito dipende dalle caratteristiche dell’hosting e un buon spazio web per la PMI costa dai 50 agli 80 euro all’anno.

Tra i punti essenziali del sito c’è il dominio, che deve essere comprensibile e rappresentare la tua azienda.

La scelta del CMS

Il sito web deve essere tuo e per questo puoi scegliere tra tanti CMS (WordPress, Joomla, Drupal). Sicuramente WordPress rappresenta la soluzione più comune, dato che non ti lega per sempre all’agenzia e ti permette di lavorare in autonomia sul tuo sito web. Infine, meglio evitare le piattaforme gratuite, ideali solo per chi cerca un blog senza impegni commerciali.

L’importanza di puntare su velocità e sito mobile friendly

Ogni sito web, anche quando si tratta del sito di una PMI, deve essere veloce da caricare e mobile friendly. Questo significa non solo avere un tema responsive, ma anche fare in modo che la navigazione tra pagine e contenuti sia semplice anche da mobile.

Conclusioni

In questa breve pillola dedicata al sito web per PMI ho elencato le caratteristiche essenziali del sito efficace, ricordando che è importante lavorare in modo eccellente se non si vuole trasformare la realizzazione sito web in una perdita di tempo.

Non avere un sito equivale a non esistere, dato che oggi tutti cercano aziende, prodotti e servizi online.

.

.

Ecommerce: l’importanza dei segnali di fiducia

I trust signals o segnali di fiducia permettono all’ecommerce di aumentare le vendite e abbassare il tasso di abbandono del carrello. Vediamo quali sono i 3 principali e come utilizzarli.

Come riporta Agenda Digitale, le vendite online sono aumentate significativamente durante la pandemia da COVID-19 e oggi tanti sono gli acquirenti disposti ad acquistare online. Se la crescita del mercato online fa ben sperare, tuttavia questo significa anche aumento della concorrenza.

Per questo l’ecommerce ideale si caratterizza per accuratezza delle foto, navigabilità sul sito web, scelta del font e completezza della scheda prodotto. Inoltre, chi crea un ecommerce deve rispondere a tutti i dubbi del cliente durante il percorso di acquisto online, costellato da tante incertezze. Ecco, quindi, l’importanza dei segnali di fiducia.

Quali sono i principali segnali di fiducia?

Tra i principali segnali di fiducia ci sono:

  • qualità del sito web: il negozio online deve avere un aspetto affidabile e professionale e deve essere pensato per assicurare la migliore navigazione da desktop e mobile;
  • trasparenza: per aumentare le vendite online è fondamentale curare la pagina Chi Siamo, che aumenta la fiducia del cliente nei confronti dell’azienda e del venditore;
  • branding: questa tecnica di marketing ha l’obiettivo di creare l’immagine desiderata nell’azienda nella mente del consumatore ed è di importanza fondamentale anche quando si parla di eCommerce.

Vendere di più, in un contesto ad elevata concorrenza ed altamente competitivo, significa generare fiducia nel cliente e chi progetta un ecommerce deve conoscere i trust signal o segnali di fiducia e inserirli nel sito web.

Analisi pagina Linkedin: cosa sapere

Chi lavora in ambito B2B, ma anche molte aziende del B2C, non possono e non devono rinunciare a una presenza professionale su Linkedin con una pagina Linkedin aziendale. Si tratta del social media adatto a raccontare l’azienda, il prodotto e servizio, le esperienze professionali e le competenze.

Per questo sono tanti i clienti che si rivolgono a Comunicare Social Media per ottimizzare la pagina Linkedin aziendale e far sì che abbia un grande coinvolgimento. Vediamo allora come valutare la pagina Linkedin aziendale e quali elementi analizzare per identificare i punti di forza o i fattori da migliorare.

Il metodo del foglio di controllo

Per analizzare la pagina Linkedin aziendale si può usare un semplice foglio di calcolo: potrai scoprire da un semplice audit cosa funziona e cosa no e analizzare il rendimento della pagina nel tempo. Tra le metriche da inserire nelle diverse colonne ci sono:

  • URL della pagina aziendale
  • Data del periodo di controllo
  • Numero di follower
  • Tipo di post
  • Impressioni / Reach
  • Clic
  • N. di “Mi Piace”
  • Commenti

L’importanza di tracciare i dati dei follower

Per valutare l’andamento della pagina Linkedin si possono usare gli Insights e gli Analytics offerti dal social media, a partire dal numero di follower e di persone che hanno visualizzato un determinato post e contenuto. Oltre a questo è importante controllare i dati demografici dei follower per capire se si sta attirando l’attenzione del corretto pubblico. Tutte queste informazioni vanno aggiunte al foglio di lavoro.

L’analisi dell’engagement

Ancora più importante del numero di fan e follower è il coinvolgimento degli utenti in termini di impressioni, click, Mi Piace e commenti sulla pagina per un determinato periodo di tempo. Anche in questo caso si possono aggiungere i dati al foglio di controllo per monitorare i dati nel tempo e capire il formato di post che risulta più interessante per un determinato pubblico. Si tratta di informazioni utili per capire quale tipo di post condividere più spesso.

Analizzare la pagina Linkedin con costanza è l’unico modo per costruire una presenza efficace su questo social media e con l’aiuto di Comunicare Social Media costruire la tua brand reputation e far conoscere prodotti e servizi sarà sicuramente più semplice. Contattami per saperne di più!

Gestione eCommerce: 3 errori da non commettere

Per portare un eCommerce al successo è importante ridurre gli errori di gestione e creazione dell’ecommerce. Commettere gli errori che ti indico in questo post significa perdere un’importante fetta di clienti e naturalmente questo non è l’obiettivo che l’imprenditore vuole raggiungere.

Vediamo i tre errori che fanno fallire il progetto di ecommerce e perché è importante evitarli.

1. Non conoscere il pubblico di destinazione

Per vendere prodotti e servizi è importante conoscere il pubblico a cui ci si rivolge e ignorare il target dell’eCommerce è pericoloso per ogni brand. Non si possono mettere online prodotti e servizi senza sapere chi sono le buyer personas di riferimento e se qualcuno sarà interessato a comprarli.

2. Non fare le giuste ricerche di mercato

Oltre all’individuazione del target è importante fare le giuste ricerche di mercato per conoscere la concorrenza, studiare i comportamenti degli utenti e vedere come si comportano altri brand del settore.

Studiare attentamente mercato e concorrenza significa distinguersi e offrire al cliente un servizio diverso dagli altri e migliore.

3. Non usare le “prove sociali”

Una prova sociale è uno strumento importante per aumentare le possibilità di acquisire nuovi clienti e mantenere elevati i profitti. Le persone, prima di acquistare online, vogliono essere certe di scegliere un prodotto o servizio che non deluda le aspettative.

Per questo è importante ottenere recensioni dai clienti e raccoglierle in una sezione dedicata nell’ecommerce. Mostrare i commenti dei clienti è una prova sociale che aumenta le possibilità di convertire i lead e trasformarli in clienti.

Non prestare attenzione a questi elementi significa diminuire le probabilità di successo dell’eCommerce e per questo il consiglio è affidare lo studio dell’architettura e del design del sito a veri professionisti del settore. Contattami per maggiori informazioni!