Utilizzo degli Emoji nel social media marketing: consigli pratici

Come si usano gli Emoji nel social media marketing? Ecco alcuni consigli

Gli emoji (絵文字?) sono simboli pittografici, simili ad emoticon, divenuti popolari in Giappone a fine degli anni 1990. Il nome deriva da 絵 e(immagine), 文 mo (scrittura) e 字 ji (carattere). (Fonte: Wikipedia)

Oggi ben il 92% della popolazione gli usa all’interno di email, SMS ma anche nei post pubblicati sui social media, tanto che Facebook ha deciso di arricchire anche la tradizionale reazione Mi Piace con nuovi Emoji.

Gli Emoji hanno infatti il vantaggio di permettere all’utente di parlare lo stesso linguaggio dei suoi clienti e rendere il post ancora più accattivante e di più facile condivisione sui social media, quindi perché non usarli nella vostra strategia di social media marketing? Daranno un tocco di vivacità e immediata personalizzazione anche ai messaggi del vostro brand. Non sapete come fare? Ecco alcuni consigli utili per iniziare da subito ad utilizzarli. Continua a leggere

Raggiungere il lettore: 5 tecniche efficaci di copywriting

L’obiettivo di ogni copywriter è quello di raggiungere il lettore per convincerlo prima di tutto a leggere l’articolo e poi a comprare il prodotto o servizio offerto o a iscriversi a un evento. Ogni giorno il copywriter lavora per proporre a Google i contenuti giusti, senza dimenticarsi di usare tecniche di comunicazione persuasiva per raggiungere il lettore e fare in modo che compia l’azione desiderata. Continua a leggere

Native Advertising e Content Marketing: le differenze

Native Advertising e Content Marketing: le differenze

Dato il gran numero di forme di pubblicità che il web offre è facile fare confusione, soprattutto se le differenze sono minime e poco chiare ed è per questo che in questo post tratteremo la differenza tra Native Advertising e Content Marketing e vedremo i formati che contraddistinguono tali forme di pubblicità. Continua a leggere