6 tips per usare meglio Twitter

Come saprai Twitter è un social media sempre più interessante per le aziende, ma pochi ancora conoscono il potenziale di un piano editoriale per Twitter ben realizzato. Molte aziende lo usano ancora come un clone di Facebook e compiono azioni poco efficaci su questa piattaforma, senza studiare i dati disponibili per ottimizzare i risultati e ottenere maggiori conversioni.

Vediamo, quindi, sei consigli che voglio darti per migliorare la tua presenza su Twitter.

  1. Trova i tuoi vecchi tweet

Il miglior modo per sapere se I tuoi Tweet hanno ricevuto la visibilità che meritano è provare a trovarli sulla piattaforma, ricordandosi che Twitter ti mostra gli ultimi 3.200 tweet nella timeline. Come fare? Il consiglio è usare la ricerca avanzata su Twitter: potrai specificare il periodo di tempo e altri dati, ma anche trovare il primo tweet del tuo profilo con l’opzione “Find First Tweet”.

  1. Ottenere le statistiche per ogni Tweet

Pochi ancora utilizzano i tweet analytics per vedere le statistiche di base dei vari tweet pubblicati su Twitter, come commenti, retweet e like, ma anche impression e tasso di conversione. Si tratta di metriche utili a capire quali sono i tweet di maggiore successo per ottimizzare il piano editoriale e studiare la social media strategy futura su Twitter.

  1. Promuovere i tweet per aumentare la visibilità

Pochi ancora utilizzano i tweet sponsorizzati su Twitter, ma si tratta di una funzionalità perfetta per aumentare le visualizzazioni e le impression sul social media, ponendo il messaggio davanti agli occhi del pubblico.

Cliccando sul pulsante “Promote YourTweet” avrai accesso a un pannello per scegliere location, target e budget da investire e potrai vedere una stima della copertura del tuo post. Il segreto è selezionare i tweet migliori su cui investire.

  1. Ottieni dati sul tuo pubblico su Twitter

Conoscere il proprio pubblico su Twitter è indispensabile per realizzare una social media strategy di successo e i dati demografici sono visibili sempre in Twitter Analytics. Potrai così creare contenuti capaci di catturare davvero l’attenzione del pubblico o individuare una nicchia da raggiungere per aumentare visibilità e conversioni sul sito web.

  1. Scaricare tutti i dati

Molto spesso si preferisce scaricare tutti i dati dell’attività su Twitter e il download è la scelta migliore. Potrai così avere materiale in più per capire cosa funziona di più e cosa funziona meno nella tua strategia sui social media e per fare l’esportazione basta cliccare su “Export Data” in alto a destra.

  1. Creare i Momenti su Twitter per diventare memorabili

Oltre alla possibilità di creare Twitter tradizionali, sulla piattaforma si possono usare anche i momenti, ovvero uno slideshow di tweet che rende più semplice l’attività di storytelling per l’azienda. Dalla pagina “Create your Moment” puoi aggiungere un titolo, una breve descrizione e scegliere immagine o video di copertina.

A questo punto puoi scegliere i vari tweet da aggiungere allo slideshow, per ottenere risalto nel timeline degli utenti.

Conclusioni

Twitter è uno strumento eccezionale per fare brand awareness, ma anche per promuovere il tuo sito aziendale o il tuo ecommerce ottenendo vendite, lead e conversioni.

Naturalmente, come per ogni tweet, la sua gestione va affidata a professionisti del social media marketing, che sapranno creare una valida social media strategy e ottenere il massimo da Twitter.

Il piano editoriale per Twitter: una breve guida

Sul mio sito Comunicare Social Media ho affrontato l’importanza della creazione di un piano editoriale che porti ad aumentare l’engagement su Facebook.

In questo post voglio invece condividere con voi un metodo da seguire per la creazione del piano editoriale per Twitter, proponendovi un metodo che vi aiuterà ad avere maggiore consapevolezza dell’intero processo e indicandovi alcuni strumenti per l’analisi e l’ottimizzazione. Continua a leggere

Utilizzare i dati di Twitter per ottimizzare i guest post

Una delle principali attività del content marketing è il guest-posting o guest-blogging che consiste nel pubblicare i propri contenuti su spazi web di altre persone per accrescere la propria reputazione e presenza online e farsi conoscere a un pubblico di nuovi potenziali lettori. Per essere realmente efficaci è necessario però targetizzare i propri post in modo da trasformarli in strumenti utili a generare conversioni e quindi vendite. Continua a leggere

Alla scoperta di Twitter per le PMI: i cosigli per la gestione del profilo

8 consigli per la gestione del profilo Twitter

Veloce e immediato Twitter è un ottimo strumento per fare personal branding e promuovere un libero professionista ma non solo. Un profilo ben curato su questo social media è a tutto vantaggio anche per le PMI, che oggi possono crescere al pari delle grandi aziende proprio grazie ai social. Continua a leggere

Pensi che Twitter non serva alla tua azienda? Ecco perché sbagli…

Sei un’azienda o un libero professionista e hai creato il tuo sito Internet, magari hai aperto pure la pagina Facebook per essere in linea con quanto fatto dai tuoi principali competitor ma pensi che Twitter non serva alla tua attività… purtroppo ti sbagli!

Twitter è un prezioso strumento di promozione anche per te, libero professionista o PMI italiana: non occorre essere personaggi famosi o vivere in America per ottenere ogni giorno nuovi clienti grazie a questo social media. Certamente dovrete però lavorare duramente alla manutenzione del vostro account, così come per il vostro sito web vi rivolgete a un web master o a un’agenzia di web design. Continua a leggere