7 tool per analizzare i dati su Instagram + 1

Per chi si occupa di marketing i dati rivestono un ruolo fondamentale e il social media marketing non è diverso, sia si tratti di analizzare i Facebook Insight sia si debba monitorare l’andamento di una campagnae analizzare i dati su Instagram.

Solo un’attenta analisi dei dati permetterà, infatti, di ottimizzare l’attività di marketing online e raggiungere gli obiettivi individuati nel minor tempo possibile e con il minore investimento.

Purtroppo l’ app di Instagram in molti casi non è sufficiente a fornire dati in abbondanza per una seria campagna di marketing e per questo voglio suggerirvi 7 tool da provare per analizzare i dati su Instagram. Con il recente cambiamento delle Instagram API molti tool che lavoravano bene fino al 2017 non funzionano più e questo è l’elenco aggiornato al 2018. Continua a leggere

Novità Instagram e feature più usate nel 2020

Instagram nasceva il 6 ottobre 2010 e nel 2020 ha festeggiato il compleanno con dati davvero interessanti: secondo IgersItalia il social network era usato da 1 miliardo di persone e 500 milioni di utenti caricavano ogni giorno almeno una Story. Sono invece 200 milioni le persone che quotidianamente visitavano un profilo aziendale e i dati sono in crescita, rendendo Instagram uno strumento fondamentale per il business anche nel 2021.

Quali sono state, allora, le feature Instagram più utilizzate del 2020 per la crescita delle aziende? Scopriamole in questo post in attesa di scoprire cosa ci riserverà Instagram nel 2021.

1. Mappa delle Stories: le storie possono essere salvate come Storie in Evidenza e essere messe in Archivio. A questo si aggiunge la Mappa delle Stories, che possono essere archiviate per calendario o mappa. Nel primo caso si possono visualizzare le Stories per giorno, nel secondo per luogo a patto di essere geolocalizzati in fase di pubblicazione.

2. Timeline di prodotto: si tratta di una feature per ripercorrere i momenti chiave della storia Instagram, con una valenza importante per il business oltre che per un uso personale. La timeline è perfetta per creare un video in occasione di anniversari, lanci di prodotto dell’ecommerce, ricorrenze speciali.

3. Shopping disponibile su IGTV: la novità del 2020 più apprezzata è lo shopping, reso disponibile anche su IGTV. Questa è la vera televisione di Instagram per creare e condividere contenuti video della durata superiore al minuto. Nella IGTV si possono creare mini spot per promuovere l’ecommerce e semplificare l’acquisto, rendendolo disponibile direttamente dal video per raggiungere più facilmente i clienti e promuovere la propria attività.

I clienti potranno acquistare prodotti e servizi dal video pubblicato sulla IGTV, sulla Instagram Story o su Instagram Live cliccando sul link che manda al sito del venditore o facendo il check out diretto in app. Si tratta, quindi, di una feature importantissima per coinvolgere il cliente e puntare sulla componente emotiva ed emozionale dell’acquisto.

A questo punto, non ci resta che vedere cosa ci riserverà Instagram nel 2021!

Reels di Instagram: soppianteranno TikTok?

I Reels di Instagram sono brevi video multi clip della durata di 15 secondi, molto simili a quelli proposti da TikTok e che sono apparsi sui profili il 5 agosto 2020 dopo un periodo di test in Brasile. I video possono contare su numerosi strumenti creativi per gli effetti di post produzione, con interventi su audio e immagini/clip. Vediamo come funzionano.

Come si crea un Instagram Reel

Per creare il Reel è sufficiente aprire la fotocamera di Instagram e individuare il ciak giallo rosa. Cliccando sul pulsante compariranno sullo schermo tutti gli strumenti per la creazione del Reel, dalla possibilità di scegliere una canzone agli effetti di realtà aumentata.

Molto usato è anche il timer, con un conto alla rovescia per far partire automaticamente il video, lo strumento allinea e la possibilità di effettuare transazioni fluide e regolare la velocità del video.

Per registrare la prima clip basta premere sul pulsante della registrazione, tenendo conto del tempo: un Reel Instagram dura solo 15 secondi, ma se si è più veloci è possibile interrompere la registrazione.

Una volta creato il Reel è possibile pubblicarlo sul profilo Instagram come si fa con tutti gli altri contenuti, ma se si è bravi il Reel creato potrà finire nella sezione Esplora, che raccoglie le tendenze del social media. In questo caso l’utente riceverà una mail di notifica.

Conclusioni

Dopo un anno di lavoro, Instagram ha diffuso uno strumento capace di fare concorrenza al rivale cinese TikTok. Staremo a vedere se questo farà la stessa fine di Snapchat dopo l’invenzione delle Instagram Stories. Nel frattempo… buoni Reel a tutti!

 

 

Consigli per fare la bio di Instagram

Hai finalmente deciso di aprire un account Instagram per promuovere la tua azienda sui social network, consapevole delle molteplici opportunità offerte da tale strumento? In questo breve post vedremo come fare la bio di Instagram perfetta per distinguerti dai competitor.

Come fare la bio di Instagram perfetta

Ottenere nuovi clienti su Instagram e creare un profilo visibile online significa ottimizzare la biografia, che rappresenta il tuo biglietto da visita sulla piattaforma visual più di tendenza oggi (leggi i dati sul blog di Hootsuite).

Comincio col dire che una biografia di Instagram può contenere al massimo 150 caratteri, che comprendono anche spazi, hashtag e menzioni: ecco perché è importante saper esprimere con chiarezza e semplicità chi sei, cosa fai e perché seguire il profilo.

Inoltre, non dimenticarti di inserire un contatto nel campo di testo se hai un profilo personale o nella sezione contatti nel caso di un profilo aziendale e indica se vuoi ricevere messaggi privati su Instagram. Completa il tutto con il link al tuo sito web, da inserire nell’apposito campo.

 Come fare una bio centrata su Instagram

Forse non lo sai, ma esiste una tecnica per scrivere una bio centrata su Instagram anche se questo riduce i già pochi caratteri a tua disposizione. Piuttosto potresti usare le liste puntate e aggiungere gli emoji.

Se hai deciso di usare una lista non farla troppo lunga, dato che le righe in più “spingono” le foto verso il basso costringendo il visitatore a scrollare la schermata.

Non riesci ad andare a capo quando scrivi la tua bio di Instagram?

Ti consiglio di scriverla direttamente sul web oppure in txt o nelle note del telefono per poi copiarla nel profilo.

I consigli in più per la perfetta Instagram bio

La biografia aziendale vincente è quella che mette subito in luce le competenze e le caratteristiche distintive rispetto ai competitor, i prodotti e servizi offerti e le opportunità di collaborazione.

Non devi poi dimenticare di inserire una parola chiave nella biografia di Instagram (#parolachiave) per facilitare la visualizzazione del tuo profilo tra i risultati di ricerca sul social media, dare al profilo una caratterizzazione precisa e trovare follower realmente interessati ai contenuti.

Come modificare una bio Instagram

Se vuoi modificare la bio Instagram aziendale aggiungendo nuove informazione o aggiornando i dati puoi farlo da smartphone tramite l’apposita app Instagram per Android e iOS oppure da computer sul sito Web ufficiale del social network.

Conclusioni

Instagram è il social media che continua a crescere e conquistare nuovi follower e la tua azienda non può sicuramente trascurare questo canale per fare marketing online.

Il discorso è sicuramente lungo e complesso da affrontare, lascia i tuoi dubbi e domande nei commenti e sarò felice di risponderti.

Leggi anche: Consigli per aumentare follower e like su Instagram

 

Come acquisire nuovi follower su Instagram

Quello che ogni azienda vuole è acquisire nuovi follower su Instagram e ottenere un elevato numero di interazioni sui propri post, un risultato possibile solo se i follower sono di alta qualità. È meglio, infatti, avere pochi follower che interagiscono con l’account piuttosto che migliaia di fan “inerti”. Ecco perché il mio consiglio è quello di utilizzare le tecniche e le strategie del web marketing per acquisire fan di reale valore, usando, ad esempio:

  • Influencer marketing
  • Instagram hashtag
  • Cross-promotion dell’account Instagram via email o YouTube.

Usando in modo studiato e strategico queste strategie sarà possibile aumentare nel tempo ed in modo costante il numero dei follower e acquisire nuovi lead per Il proprio funnel di vendita.

Tattiche organiche per fare brand awareness

Nel web marketing è importante avere un metodo in grado di portare rapidamente la vostra azienda al successo, in caso contrario il consiglio è cambiare tattica e strategia. Per la costruzione della brand awareness, in ogni caso, consigliamo di fare dei test in modo da verificare quale sia il modo migliore per far crescere il numero dei follower su Instagram e, di conseguenza, il vostro business.

Il miglior modo per fare brand awareness su Instagram è quello di ottimizzare il profilo aziendale, a partire dalla bio che deve contenere chi siete, cosa fate e il link al sito web aziendale. Come immagine del profilo consiglio, invece, di usare il logo.

Inoltre è bene creare contenuti che rappresentino perfettamente il vostro brand, siano essi creati ad hoc o includano testimonial, sempre facendo attenzione a non puntare eccessivamente sulle vendite. Se sarete costanti nel tempo, vedrete la vostra brand awareness crescere gradualmente.

Non dimenticatevi di utilizzare gli hashtag che, come su Twitter, anche su Instagram hanno una grande importanza. Selezionate quelli che le persone potrebbero digitare nella barra di ricerca per trovare il vostro profilo e cercate di essere originali per distinguervi dalla concorrenza, magari ispirandovi proprio agli hashtag dei competitor.

Aumentare i follower su Instagram con l’Influencer Marketing

Un’altra tecnica efficace per fare Instagram Marketing TOFU (Top of the Funnel) è usare l’influencer marketing per aumentare sia i follower sia la brand awareness. Quando un’influencer posta un prodotto o servizio aziendale aumenta in modo esponenziale il numero di visualizzazioni del post. In questo caso, l’azienda può rivolgersi a macro o micro influencer a seconda degli obiettivi da raggiungere.

Nel primo caso ci riferiamo a chi ha da 10.000 a 1 milione di follower, nel secondo a chi ha meno di 10.000 follower ed entrambi portano vantaggi esclusivi a chi sceglie di lavorare con l’Influencer Marketing, in particolare aumentando l’engagement dei post. Il consiglio? Rivolgersi ad influencer della vostra nicchia che pubblicano contenuti di qualità ed hanno un buon livello di engagement. Un altro modo per identificare gli influencer di Instagram e usare tool di terze parti.

Il costo? Per ricompensare l’influencer potrete inviargli un prodotto omaggio in cambio di un post oppure, se la collaborazione è a lungo termine, definire una fee mensile o totale in cambio di una più consistente promozione del brand.

Come vedi l’influencer marketing è una tecnica efficace per mettere il tuo brand davanti agli occhi di migliaia di potenziali follower e clienti, da condurre poi nel funnel di vendita fino a portarli a compiere l’azione desiderata.

E tu, quali altre tecniche usi per fare marketing su Instagram a livello top of the funnel? Scrivile nei commenti!

corso content marketing