Cosa non fare assolutamente su Linkedin: i consigli per farsi trovare

Circolano sul web numerose guide che raccontano con più o meno completezza cosa bisogna fare per avere successo sui social media e su quali leve puntare per raggiungere l’unico risultato concreto che interessa a tutti: vendere. O almeno fatturare, ma quindi come farsi trovare su Linkedin? E cosa non fare assolutamente nel tentativo di conquistare nuovi clienti?

E’ difficile dare qui una risposta che vada bene davvero per tutti (puoi chiedermi una consulenza compilando il modulo qui), ma in questo post voglio darti alcuni consigli utili. Tante sono le attività che puoi fare su Linkedin per trovare lavoro, nuovi clienti, vendere corsi o consulenze e aumentare le visite al tuo articolo ma bisogna conoscere anche quali sono i comportamenti da evitare.

I consigli per farsi trovare su Linkedin

Farsi trovare sui social media richiede una strategia concreta, ormai le persone sono bombardate da migliaia di messaggi ogni giorno… ma vediamo qui cosa non fare assolutamente.

  1. Inviare messaggi commerciali privati

Ogni contatto su Linkedin va valutato con tutta la delicatezza del caso e chi chiede la tua amicizia va salutato, ringraziato… magari puoi fargli dei complimenti per il lavoro svolto. Ma non farlo con un testo standard, un contatto cerca un interazione reale. E soprattutto non perseguitarlo con richieste per monetizzare o link ad articoli, offerte. Non è così che si fa. Il potenziale cliente deve ricevere informazioni che lo spingano a una decisione di acquisto spontanea.

  1. Aver paura a chiedere recensioni

Naturalmente non puoi chiedere recensioni agli sconosciuti, ma è buona pratica farlo con i tuoi clienti in quanto anche questo è un ottimo modo per farsi trovare su Linkedin. Il motivo? La fiducia è maggiore se quella persona ha ricevuto recensioni positive. Non devi temere di chiedere a chi conosce il tuo lavoro di lasciare la sua recensione. Ma evita di farlo con chi non ti conosce.

  1. Non inserire nel profilo le informazioni fondamentali

Il primo passo per farsi trovare su Linkedin è compilare tutti i campi del profilo, soprattutto la headline e la location che appariranno in alto. Descrivi a parole chiare cosa fai e dove ti trovi, magari aggiungendo poi nel profilo i contenuti extra (slide, presentazioni, documenti, PDF).

  1. Pubblicare solo contenuti provenienti dal tuo sito o blog

Anche LInkedin come tutti i social media necessita di un piano editoriale ad hoc che comprenda contenuti propri ma anche un’attività di content curation. Se dai buoni suggerimenti ai tuoi lettori fidelizzerai il tuo pubblico e lo legherai a te.

 

  1. Preferire la quantità alla qualità

Non abbondare con le parole nella redazione del tuo curriculum online ma limitati a dire cosa sai fare, come lo sai fare e in che modo puoi essere utile all’azienda o alla persona. Farsi trovare su Linkedin significa colpire l’audience e devi usare tutta la tua abilità di copywriter per scrivere un testo semplice e indicativo, che rapisca il potenziale cliente.

Un ultimo consiglio per concludere:  cura il rapporto con ogni contatto Linkedin in modo personalizzato, senza copiare e incollare messaggi, inviti e contenuti oppure richieste di raccomandazione o commenti su Pulse. E tu hai già ottimizzato il tuo profilo Linkedin?

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...