Il futuro del marketing: il contenuto

In Italia genera ancora diffidenza e parlare dell’importanza del contenuto per trovare nuovi clienti e migliorare la visibilità online dell’azienda o del libero professionista è un’attività ancora vista con sospetto: si pensa infatti che chiunque sappia scrivere sappia anche fare content marketing, ma in realtà non è così.

Il Content Marketing Institute definisce Content Marketing la tecnica di marketing per la creazione e distribuzione di contenuti di valore, misurabili, che consentono di attrarre ed acquisire un target ben definito con l’obiettivo di guidare azioni profittevoli. Molto più che scrivere un testo per il blog o qualche post sui social alla fine del normale orario lavorativo quindi…

Oggi il marketing tradizionale sta lasciando velocemente il posto al Digital Marketing che comprende content marketing, article marketing, SEO, SEM, storytelling, visual marketing: tutte discipline in cui è la forza di un contenuto a fare la differenza.

Anche i consumatori sono cambiati: la fedeltà al brand non è più considerata un valore e addirittura al 73% degli stessi non interessa se un brand sparirà dalla loro vita in futuro. Il consumatore di oggi è più scaltro e attento e tende a confrontare i prodotti prima dell’acquisto svolgendo un ruolo attivo nel processo d’acquisto. E quindi ora, come afferma Craig Davis, di “smettere di interrompere quello  a cui le persone sono interessate ed iniziare ad essere quello a cui le persone si interessano.”

Il mondo stesso è sempre più connesso e il 90% delle interazioni giornaliere delle persone avviene attraverso schermi digitali (smartphone, PC, tablet, televisione), con lo smartphone che da solo comprende il 33% delle interazioni e avvia la ricerca di informazioni su un prodotto e servizio. Il nostro contenuto deve quindi attrarre le persone ma anche essere facilmente fruito dal piccolo schermo, in quanto il computer è oggi uno strumento dedicato solo allo svolgimento delle attività complesse.

Dice Seth Godin che il Content Marketing è tutto quello che è rimasto del marketing e ben il 68% delle aziende dicono che pubblicare contenuti sui social ha incrementato l’efficacia delle loro azioni di marketing. Basti pensare che 6 utenti su 10 di Facebook e Linkedin tendono a raccomandare i brand che seguono e le aziende con un blog ottengono il 97% del traffico web in più. Un ultimo dato? Il 70% dei consumatori preferisce arrivare a conoscere un’azienda attraverso contenuti piuttosto che attraverso la pubblicità. (dati Content Marketing Institute)

Pensi ancora di poter fare a meno del content marketing e dell’ormai correlato social media marketing? Raccontami la tua esperienza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...