International SEO nelle PMI: alcuni veloci consigli

Sempre più spesso anche la PMI deve fare i conti con l’international SEO, necessario per posizionare sui motori di ricerca un sito multilingue. Ecco quindi di seguito alcuni dei problemi che la PMI si trova ad affrontare e i consigli per ottenere un’ottimale presenza online grazie all’international SEO.

Domini

Tutto comincia con la selezione del dominio, che può essere un solo sito promosso in un solo Paese oppure un gruppo di siti da ottimizzare per la promozione internazionale del business. Per quanto riguarda l’international SEO è necessario avere un TDL (top level domain) per ogni Paese in cui si vuole essere presenti sui motori di ricerca, ed è molto più complicato di quello che potrebbe sembrare. Molti Paesi richiedono la presenza fisica dell’azienda sul territorio prima che tu possa ottenere un dominio e un esempio di questi è la Germania.

Questa è una considerazione molto valida per il motore di ricerca, che deve mostrare i risultati più rilevanti al visitatore, per cui se stai cercando dal Canada Google posizionerà più in alto i domini con .ca rispetto ai .com. Facciamo l’esempio con “travel” e uscirà Expedia.ca, Expedia.com e Yahoo Canada Travel.

Hosting

I motori di ricerca guardano alla host location (IP) del sito web per cercare di offrire il risultato più rilevante ai visitatori. Idealmente dovresti far ospitare il tuo sito all’interno del Paese, per cui se ti stai rivolgendo alla Germania il tuo host dovrebbe essere tedesco. Se operi in 19 Paesi prendi lo stesso principio e rendilo globale.

Contenuti

Questo è l’argomento più importante da affrontare. Se stai operando a livello globale, avrà senso impegnare tempo e risorse per localizzare il tuo contenuto per ogni Paese in cui operi?

Molte volte le aziende sono interessate solo ai parlanti di lingua inglese e quindi producono contenuti duplicati, con siti in cui cambia solo la lingua in modo da avere la via più semplice e veloce per operare a livello internazionale. Nonostante questo sistema sia penalizzato da Google, che vuole offrire il contenuto più rilevante in termini di pagine indicizzate e backlink di qualità.

Naturalmente queste sono solo alcune delle sfide che una PMI si trova ad affrontare e alcuni dei temi da trattare con il proprio professionista SEO.

Read the English translation here.

International SEO in small business: some quick tips

Increasingly small businesses need to face international SEO, because they need to put multilingual sites on search engines. Here there are some problems that small business need to face and some tips for a high quality presence online with international SEO.

Domain

All starts with the domain selection, and this could be a single website promoted in a single country or a group of websites optimized at international level. Talking about international SEO it is necessary to have a TDL (top level domain) for every country in which the small business want to be present on search engine, and it’s more complicated that you could imagine.

Many countries require you to be physically present with your business in the country before giving you a TDL and one good example is Germany. This is a valid consideration for the search engine, which objective is to show relevant results for visitors. For example if you are looking for “travel “ from Canada, Google will show you these results: Expedia.ca, Expedia.com and Yahoo Canada Travel with the domain .ca more important than the domain .com.

Hosting

As for domains, search engines look at host location (IP) of the website when searching for the most relevant result for visitors. Ideally you should host your website inside the country, so if you are targeting at Germany your host should be German. If you operate in 19 countries you have to adopt the same principle.

Content

This is the most important issue to face. If you are targeting at global level, will have sense to use your time and resources to localize content for every country?

Often small businesses are interested only in English speaking people so they produce duplicate content and websites in which only the language change. This is the faster way to operate at international level, but you are penalized by Google that looks for relevant content in terms of indexed pages and high quality backlinks.

For sure these are only some of the challenges that a small business need to face when approaching at International SEO and you need to solve them with your SEO professional in order not to miss good opportunities to be visible worldwide.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...